Arena del Mare stagione 2010

SABAUDIA
Arena del Mare di Sabaudia

31 luglio IL MONDO DI PATTY – Unica data nel Lazio
4 agosto MAX GIUSTI
7 agosto MASSIMO RANIERI
12 agosto MAURIZIO BATTISTA
16 agosto LA TRAVIATA
18 agosto FIORELLA MANNOIA
20 agosto ENRICO BRIGNANO – Unica data nel Lazio
 

Arena del Mare – ore 21:15

Si riaccendono le luci sul palco dell’Arena del Mare di Sabaudia, una delle location estive più esclusive del Lazio: musica dal vivo e risate sotto le stelle nella città delle dune.
Il Mondo di PattyLa stagione si apre il 31 luglio con Il mondo di Patty – Il musical più bello. Dopo lo strepitoso successo riscosso nella scorsa tournée invernale – durante la quale lo spettacolo ha spopolato in ogni città vendendo 160.000 biglietti in Italia e, in sole due settimane, 72.000 in Spagna – Laura Esquivel torna a vestire i panni di Patty nel musical dei record. La nuova tournée estiva toccherà Spagna e Italia nei mesi di luglio e agosto 2010. Tra le città italiane, oltre a Sabaudia, tappa d’eccezione nella suggestiva cornice dell’Arena di Verona.
«Il Mondo di Patty» (titolo originale «Patito Feo» prodotta in Argentina da Ideas del Sur e Televisa) è una serie televisiva seguita e amata dai giovani tra gli 8 e i 14 anni di tutto il mondo che racconta la storia di una ragazzina di 13 anni, Patricia Castro detta Patty, e le sue vicende adolescenziali.
La trama del musical racconta della gara di danza di fine anno alla Pretty Land School of Arts alla quale ci si prepara intensamente. La squadra che vincerà rappresenterà la scuola al Concorso di Musical Interscolastico. Come sempre Popolari e Divine, i due gruppi più preparati di tutta la scuola, scendono in campo capitanate dalle loro indiscusse e tanto diverse leader: la solare Patty e la maliziosa Antonella. In un gioco di inganni ed emozioni, in una cornice mozzafiato da vero concerto pop, prenderà forma questa simpatica vicenda che, storia nella storia, non mancherà di far emergere i caratteri e le personalità delle due amate protagoniste e porterà il pubblico a tifare per l’una o per l’altra, senza negare momenti magici, di sogno e d’amore. Così gli spettatori saranno coinvolti nelle vicende sentimentali di Carmen e Leandro, nella contesa del giovane Matias, con le canzoni degli Skratch e con le avventure di Pia, Bruno, Fabio, Giusy, Tamara e tutti gli altri amati protagonisti della serie per arrivare senza un filo di respiro alla gara tanto attesa…ma chi vincerà? Chi rappresenterà la scuola al concorso? Patty e le Popolari? Antonella e le Divine? Grande attesa, vivaci coreografie e un po’ di frizzante suspense porteranno al verdetto finale rispettando l’happy end.

Max GiustiIl 4 agosto si ride con Max Giusti, volto noto di «Affari Tuoi» (il gioco dei pacchi) in onda su Rai Uno. Tra i suoi personaggi più apprezzati: il giornalista sportivo Aldo Biscardi, i cantanti Cristiano Malgioglio e Albano Carrisi, il presidente della Lazio Claudio Lotito, lo sceneggiatore Tonino Guerra e la sua ultima creatura il Governatore della Banca d’Italia Antonio Fazio ed altri come il presidente Gaucci, Maradona, Kabir Bedi, Ricucci, Romano Prodi, Youssou N’Dour, Mastella, Cofferati e Sarkozy.

Massimo RanieriIl 7 agosto è la volta del primo big della musica italiana: Massimo Ranieri in «Canto perché non so nuotare…da 40 anni». Anche questa volta Ranieri canta i suoi brani più famosi e tanto amati dal pubblico ma, oltre a questo, esegue alcune fra le più belle canzoni d’autore degli ultimi decenni: brani di grandi cantanti come Battisti, Battiato, Mina…
In scena con Ranieri un’orchestra di tutte donne ed un corpo di ballo sempre completamente al femminile. Coreografie di Franco Miseria arricchite dagli splendidi costumi di Giovanni Ciacci che rendono ogni brano un quadro a sé. Nello spettacolo scritto con Gualtiero Peirce, lo showman canta, balla e recita raccontando le tappe emozionanti della sua vita. Suo compagno di viaggio è anche il giovanissimo Federico Pisano nei panni di un amico immaginario che sorprenderà gli spettatori con un numero degno di Broadway.

Maurizio BattistaIl 12 agosto Maurizio Battista sarà il mattatore assoluto dell’Arena del Mare. Con questo nuovo spettacolo il comico romano prosegue sulla strada di sempre, quella fatta di tante verità raccontate con sarcasmo e tanto amate dal pubblico di tutte le età. Musica, monologhi, gag e filmati sono tutti gli ingredienti per una serata intensamente esilarante.

TraviataIl 16 agosto appuntamento con la lirica: in scena La Traviata, opera in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, tratto dalla pièce teatrale di Alexandre Dumas (figlio) «La signora delle camelie». «La Traviata» viene considerata l’opera più significativa e romantica di Verdi e fa parte della cosiddetta “trilogia popolare” insieme a «Il trovatore» e a «Rigoletto». La prima rappresentazione avvenne al teatro La Fenice di Venezia il 6 marzo 1853 ma, a causa soprattutto d’interpreti non all’altezza e della scabrosità dell’argomento, si rivelò un sonoro fiasco; ripresa l’anno successivo con l’interpretazione di un cast più valido e retrodatando l’azione di due secoli, riscosse finalmente il meritato successo. Fra i passaggi più popolari si ricordano l’invocazione di Violetta «Amami Alfredo» ed il famoso brindisi «Libiamo ne’ lieti calici».

Fiorella MannoiaSofisticata e unica: emozioni in note, il 18 agosto, con Fiorella Mannoia. Vincitrice per cinque volte del premio Targa Tenco come migliore interprete, curioso a dirsi, Fiorella Mannoia – figlia di uno stuntman romano – ha iniziato insieme al fratello Maurizio e alla sorella Patrizia la stessa attività del padre, lavorando nel mondo del cinema nel film «Non cantare, spara» di Daniele D’Anza e con il Quartetto Cetra. Il debutto musicale risale al 1968 (Festival di Castrocaro). Da qui la sua carriera è tutta in ascesa grazie a brani intramontabili tra i quali ricordiamo «Caffè nero bollente», «Come si cambia», «Quello che le donne non dicono», l’inedita versione di «Sally» di Vasco Rossi fino ad arrivare ad uno degli ultimi successi, «L’amore si odia» (in duetto con Noemi).

Enrico BrignanoGran finale, il 20 agosto, con Enrico Brignano. Reduce dallo strepitoso successo teatrale e televisivo, Brignano torna in scena con lo spettacolo «Sono romano ma non è colpa mia», uno show che dà voce a sentimenti ed emozioni. Brignano riflette ad alta voce, dà corpo ai ricordi di famiglia ma di una famiglia allargata che, risalendo di nonno in nonno, arriva fino a nonno Romolo, primo re di Roma. Ma fuori dal nido degli affetti familiari, anche di quelli più lontani nel tempo, ce n’è per tutti, nessuno escluso: tempo di bilanci, di riflessioni e di speranze per il futuro, con un’ispirazione sempre educata a volte surreale e mai volgare, con uno spettacolo che ha come unica grande pretesa, quella di far trascorrere una serata divertente. Nei suoi esilaranti monologhi l’artista mette alla berlina vizi e virtù degli uomini di oggi, dalle paure alle manie che ciascuno serba in cuore: un viaggio tra le piccole e grandi nevrosi degli italiani. Ma in questo viaggio fortunatamente viene in soccorso, anzi in “pronto soccorso” la risata come un sorso d’acqua fresca, capace di mandar giù e per un attimo far dimenticare qualsiasi boccone amaro. Una pausa di serenità, una pausa di buonumore. «Sono romano ma non è colpa mia» perché abitare nella Capitale comporta una responsabilità non indifferente: saper far meglio di chi è venuto prima di noi, molto prima di noi. Con l’aiuto e la maestria delle musiche e dell’orchestra diretta dal maestro Federico Capranica, Brignano accompagnerà il pubblico tenendolo per mano attraverso i monumenti ed i ruderi dei suoi pensieri.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *